Mercato delle Gaite - Bevagna

Il Mercato delle Gaite a Bevagna

A fine giugno, chi sceglie di trascorrere una vacanza ad Assisi e nel Parco del Subasio ha come meta imperdibile il Mercato delle Gaite di Bevagna. Il borgo medievale, a poca distanza da Assisi, è famoso soprattutto per questa manifestazione che coinvolge l’intera città per dieci giorni.

Dall’esame accurato dell’antico Statuto del Comune di Bevagna (Mevania) prende vita una ricostruzione storica dalle caratteristiche uniche. I quattro quartieri, in cui anticamente era divisa Bevagna (che nel medioevo si chiamavano Gaite), si sfidano tra loro, interpretando il ruolo che rivestivano nel medioevo e ricreando con dovizia di particolari e rigore storico la vita quotidiana del tredicesimo secolo.

Mercato delle Gaite Bevagna

Le Gaite portano i nomi delle quattro chiese principali dell’antica Bevagna: San Giovanni, Sancta Maria Filiorum Comitis, San Pietro e San Giorgio; il Palio della Vittoria è assegnato l’ultimo giorno al termine di quattro competizioni: il mercato, i mestieri, la gastronomica, la gara sportiva di tiro con l’arco.

Mercato delle Gaite Bevagna
Mercato delle Gaite Bevagna – bottega delle candele

I visitatori del borgo, durante il Mercato delle Gaite, compiono un affascinante viaggio nel passato. Le antiche botteghe dei mestieri tornano alla Bevagna medievale, con tecniche e strumenti di lavorazione tipici dell’epoca: il dipintore e il laboratorio d’arte, lo zecchiere e il conio delle monete, il fabbro e l’ars campanaria, l’ars cartaria e le sue grandi macchine che riducono in poltiglia gli stracci per farne carta in filigrana, il vetratista e la modellazione del vetro, il tintore, l’allevamento dei bachi da seta e la produzione del filato grazie al torcitoio della seta, l’ars tabernariorum, il panicoculorum et albergatorum, la lavorazione della cera, la produzione di carta pergamenata, il vasaio, l’erborista, l’arte dei mattonari, le botteghe di ferro battuto, vimini e canapa.

Mercato delle Gaite Bevagna
Mercato delle Gaite Bevagna – torcitoio della seta

Il mercato medievale nell’ultimo week-end conclude alla grande un evento ben curato. Le strade si popolano di personaggi in abiti d’epoca che vivono la quotidianità del 1200. Lungo le vie del centro trovano collocazione i banchi del mercato, con merci tipiche del periodo: dalle stoffe ai manufatti in ferro, dalle candele di cera e sego a varie cibarie, cucinate anche al momento. Ogni gaita, a completare il magnifico quadro del mercato, allestisce una taverna in cui si possono gustare i piatti tipici della cucina umbra medievale.

Il senso d’appartenenza alla propria gaita e lo spirito di competizione dei bevenati contribuiscono a migliorare l’evento anno dopo anno; il Mercato delle Gaite di Bevagna è oggi tra le manifestazioni storiche più importanti e apprezzate dell’Umbria.

Mercato delle Gaite a Bevagna

Il Mercato delle Gaite 2017 si svolge dal 15 al 25 giugno.

La Primavera Medievale, vetrina di anticipazione delle Gaite, si svolgerà invece dal 22 a 25 Aprile 2017. Sono riaperti, in anteprima, gli antichi mestieri; turisti e visitatori possono gustarsi giornate di cultura, arte, gastronomia, concerti e conferenze legati al Medioevo.

marzo 29th, 2017
Share...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *