Umbria in moto

L’Umbria si rimette in moto

Primo grande appuntamento turistico di inizio primavera 2017, L’Umbria si rimette in moto è un evento che coinvolge la categoria dei bikers. I mototuristi dimostrano, ogni anno, di apprezzare particolarmente le destinazioni umbre, a partire dalla Valnerina. Le “tribù” di motociclisti possiedono, inoltre, una spiccata attitudine a condividere la propria passione e a utilizzare le piattaforme social. Durante la due giorni de L’Umbria si rimette in moto, i turisti che aderiranno saranno chiamati a raccontare con foto e video. Attraverso il web, mostreranno la bellezza del Cuore Verde l’Italia e la “normalità” dei territori umbri, per il 95% non danneggiati dal sisma.

mototurismo

L’Umbria si rimette in Moto è un progetto che parte da una idea del Comune di Assisi e coinvolge l’Anci, la Confcommercio, l’associazione I Borghi più belli d’Italia, i Moto Club della regione, la Federazione Motociclistica italiana, oltre a molti altri comuni umbri.

Il Comitato organizzatore suggerirà percorsi ad anello per i motociclisti. Ogni Comune lungo il percorso, poi, arricchirà l’evento, con proposte e iniziative ad hoc, mirate alla promozione delle proprie eccellenze culturali ed enogastronomiche. E’ prevista anche la creazione di benefits (omaggi, degustazioni, sconti), pacchetti di soggiorno con tariffe speciali, punti di ristoro lungo il percorso, braceria con carne locale, prodotti tipici e menu dedicati.

raduno motoclub

L’iniziativa è anche un modo per aiutare le popolazioni dei territori colpiti dal recente sisma e correggere, a livello nazionale, l’errata immagine del Centro Italia data dai media: “L’Umbria si rimette in moto per aiutare le popolazioni in difficoltà e l’economia in ginocchio, il più grande regalo che le persone possano farci è esserci”.

Sono previsti più percorsi tra cui scegliere ed eventi collegati. Domenica 26, consigliamo il Percorso I Luoghi Francescani. Si parte la mattina da Perugia, Piazza Umbria Jazz, si passa per Gualdo Tadino, per arrivare a Casa Castalda. Lì si svolge la benedizione dei caschi e si riparte per Assisi, passando da Valfabbrica, Pieve San Nicolò e Ponte Grande. Suggestiva conclusione di tappa all’Eremo delle Carceri. Si riscende poi, prima di pranzo fino ad arrivare alla Basilica di Santa Maria degli Angeli.

Nella Città Serafica è annunciato un grande appuntamento musicale il 25 marzo (da confermare). Trovate qui le info  sul raduno del 25 e 26 marzo 2017.

I love Umbria

Se desiderate partecipare a L’Umbria si rimette in moto, potete soggiornare in uno degli agriturismi del Subasio. E’ la scelta ottimale per i bikers amanti dei percorsi collinari, della natura e della storia che il Parco Regionale di Assisi può offrire.

Marzo 5th, 2017

2 pensieri su “L’Umbria si rimette in moto”

  1. Bellissima idea, che potrebbe essere estesa anche al fuoristrada, chiaramente guidato da maestranze organizzate ed in misura superiore ai due giorni. Il tutto protratto per un intera stagione , dando accesso a gruppi organizzati settimanalmente.

  2. L’Umbria è abitata di gente umile ma laboriosa che non si è mai fermata.
    Sono fiero di essere umbro.
    Credo che queste iniziative siano necessarie e ben accette, organizzate più volte all’anno darebbero modo di far conoscere meglio le meraviglie ineguagliabili della nostra regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.