Chiesa Nottiano

Armenzano C’è una Storia nel Bosco… e nuovi eventi 2018!

Quale posto migliore di Armenzano di Assisi per trascorrere una soleggiata domenica d’estate? Questo ha pensato Assisi Nostra e questo hanno pensato i tanti partecipanti di “C’è una Storia nel Bosco”, il 30 luglio scorso.

Primo di una serie di approfondimenti sulla storia delle frazioni del Comune di Assisi, l’evento è stato proposto e realizzato interamente dal gruppo social Assisi Nostra. L’appuntamento era inserito all’interno della festa “Armenzano Emozioni Sotto le Stelle”. Abbiamo dedicato un pomeriggio ad attività ludico-culturali, terminando con una “passeggiata spettacolo” sulla storia dello splendido borgo assisiate.

cinicchio

Mesi di attento lavoro: ricerca delle fonti storiche, sopralluoghi alla scoperta dei posti più caratteristici di Armenzano, preparazione dei costumi, prove, goliardia, risate, post sui social in attesa del giorno dell’evento

Appuntamento in paese per poi raggiungere Il Sentiero di Armenzano. Sfuggiti al caldo estivo, all’ombra delle acacie, è l’occasione per vedere ciò che di meglio offre l’artigianato e la produzione agricola locale e dedicarsi al benessere con istruttrici di fitness e yoga.

“Pronti? Si riparte per il passato!” A ranghi compatti, il gruppo si infila nel bosco alla scoperta della natura e della storia del luogo.

evento armenzano

La vegetazione inizia ad infittirsi fino a bloccare del tutto i raggi solari. Come in una macchina del tempo ci troviamo ora nell’ottobre 1864. Vediamo, in lontananza, un uomo con un cappello e un mantello nero che, con circospezione, cammina nella nostra stessa direzione. Dalla cima della collina si sente un richiamo, l’uomo si gira di scatto, ci vede e scappa…

Che emozione, il nostro primo incontro con il brigante Cinicchio ed è proprio il giorno del suo più grande colpo: all’assalto della diligenza della Società York. Ha scelto questo luogo per fuggire con il bottino e lo ritroviamo nascosto con i suoi complici in una casa disabitata poco fuori dal paese. L’ha fatta grossa ma, nonostante ciò, sembra mantenere risolutezza e spavalderia.

spettacolo costume

Lasciamo, ancora un po’ spaventati, il covo dei banditi per cambiare totalmente contesto. Di colpo siamo catapultati nel ’200 nel borgo di Nottiano. A pochi passi da noi c’è una chiesina; dei rumori vengono dal suo interno. Vediamo, tutto indaffarato, uscire un giovane con indosso un saio. Subito scopriamo che si tratta di San Francesco; una donna trafelata lo raggiunge per chiedergli di intercedere in una vicenda che riguarda un certo Giovanni e i suoi buoi.

Un attimo solo prima di ripartire! Diamo una sbirciata all’interno della Chiesa di Nottiano; un promontorio in lontananza ci dà l’occasione di ricordare Arnaldo Fortini e la sua “folle” idea che lì esista il castello scomparso di Rocca Paida.

passeggiata

Le emozioni non sono ancora finite perché, poco avanti, rincontriamo ancora San Francesco. Stavolta i suoi lineamenti sono più maturi. E’ disteso in una lettiga gravemente malato; dei soldati lo stanno riconducendo ad Assisi da Satriano.

Non possiamo fermarci a lungo perché siamo attesi dal signorotto locale, il conte Napoleone ed è un tipo che non si può far aspettare! Al giardino della Rocca di Armenzano, con uno splendido panorama a 360 gradi degli appennini umbri, la passeggiata termina ma la festa non è finita perché Armenzano Emozioni Sotto le Stelle continua per tutta la notte.

E’ bello ricordare, dopo vari mesi, questa giornata passata in compagnia degli amici di Assisi Nostra. Bello perché in questo 2018 si replicherà con un nuovo evento ad Armenzano, stavolta dedicato al mistero (info: 347 1558278)!

assisi nostra

Il ciclo “C’è una Storia…”, nel 2018, continua con altri due castelli del contado assisiate. Il 12 maggio, il gruppo è stato ospite alla “Festa della Mamma” di Tordibetto di Assisi, con l’obiettivo di esportare l’orinale e coinvolgente format nell’intero territorio.

Se vi interessa partecipare ai prossimi eventi, è sufficiente inviare un messaggio privato alla pagina Facebook Assisi Nostra o una mail ad assisinostra@gmail.com

giugno 25th, 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.